Lorenzo Gostoli

Marketing & Comunicazione presso ELEV8 Basket City King
linkedin-icon

Lorenzo Gostoli, nato nel 1977 tra gli odori di tipografia e pile di carta, figlio di genitori immersi nel mondo del volontariato, da sempre fà della “comunicazione” il suo timone di vita professionale e personale.
Diplomato in tecniche pubblicitarie, continua senza sosta la propria ricerca con lo studio delle logiche semiotiche e semantiche, sperimentando anche le varie tecniche dell’industria grafica (tipolitografia, serigrafia, incisione), per poi approdare al mondo della pre-stampa in età ancora di studio.

 

Cresce all’interno di un’importante agenzia del territorio, da cui apprende le logiche della comunicazione integrata, e ne sviluppa il concetto, raggiungendo il grado di art-director junior durante l’apprendistato e sviluppando una prima propensione al copywriting.

All’età di 25 anni entra nella tipografia di famiglia per un passaggio di consegne obbligato dalla salute del padre, che di li a poco verrà a mancare.
Dal 2006 ristruttura la tipografia, riposizionandola con elementi innovativi, e contemporaneamente partecipa ad incontri istituzionali di Confartigianato, che lo vedranno coinvolgersi sino a rappresentare la carica di Responsabile di Categoria a livello nazionale per Confartigianato Italia, con mandato di revisore degli studi di settore, in qualità di componente del consiglio direttivo nazionale nel 2008/2009/2010.

Nel 2009 Vince il premio di giovane imprenditore dell’anno della CCIAA provinciale, e fonda la sua prima agenzia di comunicazione.
Dal 2010 collabora con una società di direzione e change management per brand di calibro internazionale, e partecipando a progetti innovativi di formazione e comunicazione interna che gli lasceranno un approccio sempre più propenso all’utilizzo della comunicazione nel tema del valore HR.

Chiamato a fare diversi interventi presso l’Università di Urbino nelle sezioni di Marketing e Comunicazione e Sociologia, nel 2010 si diploma anche alla prima edizione biennale della S.I.D. (Scuola per l’Imprenditorialità e la Dirigenza) di Confartigianato, presentando la tesina innovativa dal titolo “L’emozione come valore d’impresa” con la supervisione del prof. Enzo Rullani e partecipando a appuntamenti europei a Bruxelles in qualità di Rappresentante dei Giovani Imprenditori.

Dal 2010 al 2012 svolge l’iter formativo di Counselor, nel percorso integrato di Aspic Italia, al fine di certificare circa 15 anni di volontariato svolto per l’Associazione Progetto 360, di cui ha ricoperto diversi ruoli formativi e di responsabilità, ed essendo incaricato per 3 volte all’interno del consiglio direttivo nazionale.

Nel 2011 fonda una tipografia industriale di grande formato e si fa socio di una società di stampe digitali di grade formato, e partecipa alla fase di startup di una società nel mondo dell’arredo.Il 2012 per un accadimento straordinario devastante, esce da tutte le società create, e nel 2014 riparte da zero, come libero professionista con la fondazione di Officine Creative Marchigiane, per la quale ha aperta una stretta collaborazione simbiotica, ricoprendo il ruolo di team leader dell’area comunicazione e di sviluppo.

 

Creativo di natura, problem solver di professione, viene coinvolto quando l’idea deve prendere forma, quando i nodi sembrano troppo stretti, e quando la complessità sembra avere il sopravvento sull’efficacia. Lo definiamo un “creative solver”.